Luoghi del Sacro in Terra Unesco: presentata la mappa che racconta i tesori d’arte nell’Alta Marca Trevigiana

Ideata dall’Istituto Beato Toniolo e dalla Diocesi di Vittorio Veneto, l’iniziativa sostenuta integralmente da Banca Prealpi SanBiagio e curata da Qdpnews.it consente di scoprire 74 siti religiosi e tesori d’arte sacra nei 29 Comuni parte del territorio riconosciuto patrimonio dell’umanità

IMG 20220627 WA0017
Novità |  Territorio | 

Luoghi del Sacro in Terra Unesco, la video-guida turistica che consente di scoprire i più importanti siti religiosi e tesori d’arte sacra presenti nei 29 Comuni parte del sito Unesco dell’Alta Marca Trevigiana, diventa ancora più immersiva e coinvolgente con la presentazione della mappa interattiva che consente di navigare tra le 50 clip che compongono il progetto.

La cartina che consente di navigare tra i 74 luoghi svelati è stata presentata, presso l’Auditorium Prealpi di Tarzo, alla presenza di 70 rappresentati di Comuni e Parroci dei territori coinvolti nell’iniziativa, e racconta l’antica storia e gli splendidi volti di arte e di fede di quei luoghi, grazie alla competenza tecnica di storici dell’arte e di esperti della materia.

Il progetto è sostenuto integralmente da Banca Prealpi SanBiagio ed è stato ideato dall’Istituto Beato Toniolo, Le Vie dei Santi e dalla Diocesi di Vittorio Veneto, con il supporto tecnico di Qdpnews.it.

Luoghi del Sacro in Terra Unesco è un progetto frutto di studi e ricerche che ha portato alla realizzazione di 50 video in grado di guidare e accompagnare turisti e cittadini lungo i 74 siti prescelti, che oggi vengono resi ancora più fruibili grazie alla mappa interattiva. La cartina è navigabile sia in formato digitale, dal sito QdP Conoscere (www.qdpconoscere.it/luoghi-del-sacro), che tramite un pratico QR Code presente nella versione stampata.

Un esempio di promozione di veri e propri tesori d'arte sacra che vuole diffondere la consapevolezza del valore e della ricchezza delle testimonianze architettoniche, artistiche e archeologiche accumulatesi nei secoli grazie alla fede e alla devozione popolare, custodite nelle chiese del territorio. Da oggi i cittadini dei Comuni interessati hanno uno strumento in più per sentirsi parte del patrimonio Unesco, mentre i turisti potranno essere accompagnati nell’Alta Marca Trevigiana con uno strumento innovativo. Luoghi del Sacro rappresenta un’esperienza frutto di una cooperazione virtuosa tra gli attori del territorio che vuole coinvolgere i giovani.


In ciascuno dei 29 Comuni è stato realizzato almeno un video che valorizza una chiesa o un monumento. I Comuni coinvolti sono: Valdobbiadene, Vidor, Miane, Farra di Soligo, Pieve di Soligo, Follina, Cison di Valmarino, Refrontolo, San Pietro di Feletto, Revine Lago, Tarzo, Vittorio Veneto (core zone), Conegliano, Susegana, San Vendemiano (buffer zone), Cappella Maggiore, Colle Umberto, Codognè, Cordignano, Fregona, Godega di Sant’Urbano, Mareno di Piave, Moriago della Battaglia, Sarmede, San Fior, Sernaglia della Battaglia, Segusino, Santa Lucia di Piave, Vazzola (commitment zone).